errori ortografia

*Celebrale

È un po’ come scrivere *albitro, ma lo sbagliano anche persone che non avrebbero dubbi a scrivere arbitro.

 

 

La parola italiana cervello deriva dal latino cerebellum, che a sua volta è il diminutivo di cerebrum (che in italiano ha dato origine anche alla parola cerebro). In tutte le sue forme, in latino o in italiano, il cervello ha la r dopo la prima e, e per questo anche l’aggettivo cerebrale (= del cervello) deve mantenere quella r. Eppure, per qualche ragione, si sente e si vede spesso lo strafalcione *celebrale (l’ho notato recentemente nelle didascalie di un video che esorta a cogliere i primi sintomi dell’ictus).

Quello di *celebrale/cerebrale è un classico caso in cui “basta il vocabolario”: se uno ha un dubbio, controlla e il vocabolario ha la risposta (semplicemente perché non riporta la voce *celebrale: le parole che cominciano per celebr- hanno a che fare con l’aggettivo celebre e il verbo celebrare). Il problema nasce quando uno il dubbio proprio non se lo pone, e in questo caso specifico non è d’aiuto nemmeno il correttore ortografico del computer o del cellulare (che non evidenzia l’errore perché la parola celebrale esiste, ma ha l’accento sulla prima ecèlebrale – ed è un imperativo: “celebra quelle cose!”, o “celebra quelle donne!”). Dunque questa scheda ha lo scopo di far venire quel dubbio.

 

ortografia etimologia celebrale cerebrale errore

7 Commenti
  • Moira
    Rispondi

    Grazie

    9 aprile 2017 at 8:26
  • federico
    Rispondi

    avete confermato ciò che pensavo, grazie per la spiegazione

    12 settembre 2017 at 10:49
  • Mi sono ancora una volta stupito e dopo la ricerca atta a soddisfare il dubbio che intanto si era fatto strada; voi con la vostra conferma, avete ridato forza alla mia indebolita convinzione. GRAZIE!.

    15 febbraio 2019 at 18:04
  • Cristina Foschi
    Rispondi

    Decisamente utile! Cercherò di seguire il blog.
    Grazie.
    Cristina

    1 ottobre 2019 at 7:04
  • Giampiero
    Rispondi

    Non nascondo che ho sempre sbagliato,. Grazie

    26 marzo 2020 at 16:32

Invia un commento